Passa ai contenuti principali

7 le domande che avresti sempre voluto fare su idealista

Un dialogo ispirato dai clienti di Miogest, per i clienti di Miogest curiosi di immergersi nella realtà di idealista. Antonio Giordano e Luca Frassi, entrambi Co CEO di idealista hanno accolto con entusiasmo la sollecitazione di Cristian e sono pronti ad alzare il velo sul gruppo europeo Leader tecnologico in ambito real estate per svelare le origini, i valori, le tappe più significative di un grande progetto internazionale.


Parola ai CEO: iniziamo da Antonio Giordano che, entra nel gruppo idealista nel 2010.

Cristian Fresolone: ascoltando le telefonate dei miei ragazzi con i clienti, mi sono reso conto che si sa molto poco della storia di idealista, o se ne ha una conoscenza superficiale. Parlaci delle origini di questo brand.
Antonio: Idealista nasce in Spagna nel 2000 dall’idea del fondatore, Jesus Encinar di porre fine all’ansia e la frustrazione di chi cerca casa. Tutto inizia quando Jesus rientra nel suo Paese dopo un percorso di studi negli Stati Uniti, un periodo durante il quale deve cambiare spesso casa sperimentando di persona i vantaggi del web in termini di risparmio di tempo, danaro e di stress. Siamo in piena era Dot-com e negli States erano già nati i primi siti per cercare casa. Quando Jesus rientra in Spagna trova una situazione molto differente, cristallizzata nel tempo. Le case si cercano ancora sul cartaceo, con i problemi che ciò comporta con annunci scaduti, immagini “francobollo”, descrizioni all’osso che diventano spesso oggetto di equivoci, chiamate infruttuose, sopralluoghi deludenti con tutto il carico di ansia e di frustrazione che ciò comporta. Su questa necessità prende forma idealista, fondata dai fratelli Encinar e altri soci, tra i quali Cesar Oteiza, tuttora General Manager e azionista del gruppo.

Cristian: Luca, tu fai parte del gruppo di lavoro che ha lanciato il progetto in Italia nel 2006. Sei tra i fondatori praticamente. Come avviene lo sbarco in italia?
Luca: Idealista nasce alla fine di un ciclo definito come “New Economy”, che terminò tra il 2001 ed il 2002 con lo scoppio della bolla e con le conseguenze degli eventi dell’11 Settembre. Inizialmente dovette fronteggiare un periodo in cui nessuno voleva più sentir parlare di .com, ma anche per l’incredibile fase di espansione immobiliare che si registrava in quegli anni in Spagna in breve tempo la società si guadagnò l’attenzione di investitori privati e pubblici rafforzando notevolmente la propria posizione sul mercato.

Così si arriva al 2006. Jesus, Cesar e Fernando sono ambiziosi. Amano l’Italia e vedono una concreta opportunità di sviluppo nel nostro Paese dal momento che il mercato non presenta un vero leader, molti portali sono una sorta di trasposizione del cartaceo online: poche o zero foto, descrizioni approssimative e attenzione al cliente quasi inesistente.
Era venuto il momento di cambiare lo status quo anche in Italia e così abbiamo iniziato a lavorare per rendere la ricerca della casa un percorso sempre più semplice.

Sulla scorta dell’esperienza fatta in Italia abbiamo aperto anche in Portogallo, dove siamo operativi con un team di professionisti dal 2014 e oggi siamo leader del mercato.


Cristian: Antonio, trovo molto potente questo concetto di cambiare lo status quo.
È questo che rende idealista un’azienda differente?
Antonio: Qui c’è la visione. La visione di un gruppo tecnologico che vede la tecnologia come driver del cambiamento e scommette costantemente sull’innovazione.

Allora perché idealista è differente?
Antonio: Vogliamo che il nostro marchio esprima il nostro modo di essere e di lavorare, più che identificare il prodotto offerto. Le aziende si focalizzano sul prodotto e non sull’intera esperienza del cliente. Noi puntiamo ad accompagnare un numero sempre maggiore di utenti nel difficile processo di ricerca della casa investendo sulla qualità dei nostri servizi e sulla relazione basata sui valori in cui crediamo: fiducia, chiarezza, trasparenza e ottimismo.

Torniamo a te, Luca. Come si traducono tutti questi aspetti di cultura aziendale?
Luca: Amore per il cliente! La nostra è una cultura basata sull’ossessione del cliente e riteniamo che solo un comportamento etico e rispettoso dei suoi bisogni potrà garantire una crescita sana e longeva del nostro business.

Sin dagli inizi il team ha rappresentato il più grande punto di forza del progetto e oggi che siamo un’impresa di 700 persone tra Italia, Spagna e Portogallo ci sforziamo di mantenere lo spirito della start-up, che significa sapersi rimettere in gioco con la stessa curiosità verso le nuove sfide tecnologiche e lo stesso spirito di servizio che ci ha resi differenti sin dagli inizi. (Ndr: clicca qui per il video "lavora con noi di idealista") 


Un approccio sempre aperto all’innovazione tecnologica a disposizione degli agenti immobiliari. Come definiresti la vostra offerta di servizi?
Antonio: Servizi che semplificano la vita. I servizi offerti dalla compagnia si sono ampliati, e ai tradizionali servizi per mettere in contatto venditori e potenziali acquirenti online, ne vengono affiancati degli altri di consulenza e valutazione, gestione delle trattative, mutui e molto altro ancora. Questo perché tutti i clienti sono diversi, bisogna analizzarli, capire il loro percorso e cosa conta davvero per la loro soddisfazione.

I servizi di idealista semplificano enormemente la ricerca di un acquirente basti pensare solo agli ultimi servizi lanciati come la Videovisita, il Virtual Home Staging (VHS), per non parlare dell’ultimo arrivato, la Chat per i professionisti che accorcia ancora di più le distanze tra venditore e acquirente migliorando la collaborazione, semplificando i processi e riducendo i tempi decisionali. Con la Chat abbiamo creato ancora una volta qualcosa che fa la differenza.

Come idealista interpreta le acquisizione di Miogest?
Luca: come un’opportunità per tutti i clienti di potersi avvalere, oltre che della consueta professionalità e cordialità il team Miogest, di un surplus di competenze di un team di 150 ingegneri che garantiranno miglioramenti costanti ai servizi, con funzionalità più sicure, utili e veloci.

Da anni entrambe le nostre realtà sono al fianco dei professionisti del settore immobiliare con la stessa filosofia, di pensare soluzioni create su misura per agevolare lo sviluppo e la crescita competitiva della loro attività. Riteniamo che oggi i clienti Miogest hanno più di una ragione per poter guardare con fiducia a un futuro di innovazione aperta e collaborativa con l'utente.


Commenti

Post popolari in questo blog

Agenda appuntamenti Miogest, aggiunta una funzionalità molto richiesta

Miogest da Valore Aggiunto Soluzioni Immobiliari